Login Registrati

Ancora medaglie!

Ancora medaglie!
 

Si conclude con soddisfazione anche l’avventura europea delle nazionali Master e Gran Master negli europei di categoria disputati in Spagna.

La Gran Master, in un girone unico a 4 squadre,  perde seccamente la prima partita contro la Francia ma poi conquista due successi con Germania e Spagna allo universe, mostrando tanto carattere, gestendo bene situazioni complicate e al cardiopalma. Anche in semifinale (di nuovo con la Germania), dove ancora una volta l’Italia porta a casa la partita all’ultimo punto. Finale quindi contro la Francia che, come nella partita di esordio, non dà scampo concludendo con un secco 15-6 e lasciando quindi ai nostri solo l’argento.

La Master maschile, in un girone a 9 per niente facile, pur perdendo due partite, riesce a restare in corsa fino all’ultimo finendo in semifinale con la Francia che però vince nettamente (15-8). Finalina quindi per il bronzo ancora con il Belgio (con cui i nostri avevano perso allo universe), incontro che stavolta sorride ai nostri ragazzi che regolano gli avversari 15 -10, portando a casa un bel terzo posto.

Soddisfatto il coach Massimo Calzà che afferma: “Le due squadre son cresciute molto nel corso del torneo, si vede che c’è un bel potenziale, ho visto grandi difese e ottimi attacchi, bisogna forse armonizzare meglio il tutto. Ma questo risultato mette le premesse per diventare attrattivi per tutti i master, anche quelli che per diversi motivi non hanno voluto o potuto partecipare ai progetti di quest’anno.”

Anche la Master femminile, che se la vedeva con altre 5 squadre, e partita con due sconfitte, conquista il podio, vincendo la finale per il bronzo contro la Finlandia. “E’ il posto che meritavamo – dice Vanessa Barzasi – la Francia era chiaramente più forte, mentre con GB forse potevamo fare qualcosa di più. Abbiamo faticato a ingranare ma poi abbiamo fatto il nostro gioco. Speriamo di andare avanti con questa esperienza.”

A tutti gli atleti e ai tecnici vanno le congratulazioni e il ringraziamento da parte della Federazione che si rallegra dell’ennesima buona prestazione che ha caratterizzato questa annata.