Login Registrati

C'è mancato poco ...

C'è mancato poco ...
 

C’è mancato poco. Il campionato europeo di Ultimate frisbee terminato pochi giorni fa in Ungheria vede le nostre nazionali ancora una volta ad un passo dal podio. La maschile ha avuto qualche difficoltà iniziale per poi infilare una serie di vittorie, inciampando nei quarti su una Germania che aveva qual cosina in più e portando comunque a casa un quinto posto che è comunque un bel risultato (contando anche il fatto di aver vinto 10 incontri su 13). La femminile invece sembrava davvero destinata  a conquistare almeno una medaglia. A parte le due sconfitte con Finlandia e Svizzera, le azzurre arrivavano in semifinale col morale alle stelle per l’epica rimonta con la Germania. Purtroppo un paio di infortuni, il vento e la stanchezza hanno minato la lucidità delle azzurre che dopo aver perso nettamente la semifinale (ancora con la Svizzera) non hanno opposto nemmeno gran resistenza alla Russia nella finale per il bronzo. Peccato davvero, ma anche in questo caso il quarto posto conferma quanto di buono si è fatto finora e di cui si può essere soddisfatti.  Diverso il discorso per la mixed, arrivata decima. Sicuramente un po’ sfortunata nel perdere allo universe la partita con l’Irlanda che l’ha esclusa dalle prime 8, ha comunque offerto buone prestazioni e mostrato di essere formazione di livello, tenendo conto che l’Italia non ha ancora una tradizione in questa categoria.

Ora tutti i riflettori sono sui mondiali U24 della prossima settimana in Germania (dove la maschile deve difendere il fantastico secondo posto dell’ultima edizione) e in agosto in Polonia per gli europei U20 e U17, terreno in cui spesso si sono raccolti i frutti migliori a livello internazionale.

In bocca al lupo a tutti.